MARTA CONSIGLIA/ “Chiamami con il tuo nome”

0
265

LECCE (di Marta Grattagliano) – Annunciato in uscita su Netflix il 15 Dicembre, “Chiamami con il tuo nome” (“Call me by your name” il titolo originale), è un film diretto dall’italiano Luca Guadagnino e tratto dall’omonimo romanzo scritto da Andrè Aciman. Girata interamente in Italia, a Crema, la pellicola, presentata in anteprima mondiale al Sundance Film Festival il 22 gennaio 2017, è stata candidata a tre Golden Globe e quattro premi Oscar.

Un successo incredibile che ha segnato l’ascesa degli attori protagonisti: il franco-statunitense Timothée Chalamet (nei panni del giovane Elio) ed Armie Hammer (l’amato Oliver). Consigliatissima è la visione di questa toccante storia d’amore omosessuale ambientata negli Anni ‘80 (la cui purezza e innocenza ci fa spesso sorridere e sognare), utile per imparare ed accettare che l’amore non ha confini o barriere, ma è soltanto una fonte di pura felicità e spensieratezza che deve essere un diritto per tutti.

È un film molto delicato sia grazie all’atmosfera conferita dalla location scelta, sia per il modo in cui si fa fluire la vicenda accompagnata dalle colonne sonore altrettanto dolci e sognanti. Lungometraggio che scorre lentamente e che, a piccoli passi, fa crescere l’emozione riuscendo a introdurre lo spettatore completamente all’interno della storia.

Vi consiglio vivamente di vedere il film in lingua originale (soprattutto se come me siete fan accaniti di Timothée e volete ascoltare la sua voce) per rendervi conto, inoltre, dell’ecletticità delle lingue parlate dagli attori: Inglese, Francese e Italiano.

Davvero perfetto sotto ogni punto di vista, “Chiamami con il tuo nome” risulta ben curato e con degli attori validissimi che si sono misurati ottimamente con una storia non facile da mettere in scena. Buona visione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here