Il nemico è alle porte: arriva l’influenza

0
258

LECCE (di Sofia Martella) – Anche quest’anno molti noi si ritroveranno sotto le coperte in attesa di guarigione. Però bisogna stare particolarmente attenti, in quanto l’influenza 2020 sarà più aggressiva rispetto a quelle osservate e patite negli anni passati. Tra i sintomi che si riscontreranno con maggior frequenza troviamo:

  • Febbre oltre 38.5°;
  • Malessere generale (specialmente mal di testa, mal di gola, dolori muscolari);
  • Inappetenza;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Raffreddore;
  • Tosse;
  • Infezioni batteriche (polmonite, sinusite, otite)

Dovrebbe durare all’incirca dai 4 ai 6 giorni, ma ovviamente la durata dipenderà dalla tipologia del virus e soprattutto dalle piccole accortezze che ognuno di noi ha il compito di rispettare. Per riuscire a sfuggire alle grinfie di questa terribile influenza basterà eseguire piccole azioni che faranno la differenza quali:

  • Lavarsi sempre le mani;
  • Evitare di stare a contatto con persone malate;
  • Utilizzare mascherine per chi ha sintomatologie febbrili;
  • Vaccinarsi

Vaccino antinfluenzale- Molto importante è il vaccino, in quanto evita l’insorgere di malattie indesiderate. Le vaccinazioni stagionali sono gratuite e partiranno da ottobre. I soggetti per cui a stagione vaccinale è raccomandata sono:

  • Soggetti over 65;
  • Bambini di età superiore ai 6 mesi;
  • Soggetti affetti da particolari patologie;
  • Bambini e adolescenti a rischio di Sindrome di Reye;
  • Donne che ad inizio della stagione influenzale siano al 2° e 3° mese di gravidanza;
  • Medici;
  • Soggetti addetti a servizi pubblici;
  • Soggetti che, per scopi lavorativi, si trovano a contatto con gli animali.

Come curare l’influenza con rimedi naturali- Ci sono parecchi metodi attraverso i quali possiamo curarci senza ricorrere ai medicinali. Alcuni sono:

  • Il pepe è in grado di abbassare la febbre e liberare le vie respiratorie ostruite dal raffreddore.
  • Aglio e cipolla hanno proprietà antisettiche ed espettoranti.
  • Miele in grado di favorire la fluidificazione del catarro e calmare la tosse.
  • Vapore acqueo (i cosiddetti fumenti o suffumigi) aiuta a decongestionare il naso ostruito per il raffreddore.
  • Infusione a base di calendula per alleviare la voce rauca dovuta al mal di gola.

Infine, un consiglio sempre valido: mai prendere antibiotici se non in presenza della prescrizione del medico di famiglia o di uno specialista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here