Olimpiadi del Problem Solving: 5 studentesse e studenti del Palmieri nei primi 7 posti su 89 nelle selezioni regionali

0
170

 

della graduatoria individuale nella selezione regionale.

Il Liceo Palmieri ha avviato dallo scorso anno, grazie alla collaborazione gratuita del dr. Enrico Tortelli, esperto statistico che ha accettato di far parte della nostra Banca delle Risorse in qualità di trainer, il corso di preparazione per la partecipazione alle Olimpiadi del Problem Solving.

Il problem solving rimanda a processi cognitivi in cui prevale il pensare, il ragionare, il fare ipotesi, attività che richiedono l’impiego di abilità relative alla gestione di informazioni strutturate più che l’applicazione di procedimenti meccanici volti all’esecuzione esclusiva di calcoli. Tali attività favoriscono l’acquisizione di competenze trasversali ai diversi contesti disciplinari riconosciute ormai essenziali per un inserimento attivo e consapevole dei giovani nella società.

Il problem solving, quindi, non è concepito come una disciplina, ma come applicazione di conoscenze e abilità cui si ricorre nell’affrontare situazioni problematiche in contesti reali. In particolare, riguarda la comprensione della natura del problema, l’identificazione degli elementi che lo compongono e le loro interrelazioni, la scelta di rappresentazioni adeguate nella risoluzione di situazioni problematiche, la riflessione sulla soluzione individuata e la sua efficace comunicazione.

I ragazzi che hanno preso parte all’ultima gara regionale si sono classificati in 5 tra i primi 7, esattamente dal terzo al settimo posto. Gli altri concorrenti si sono classificati dall’11mo al 15mo posto. Il numero totale dei concorrenti era 89.

Un sincero apprezzamento alle ragazze e ragazzi che si stanno impegnando in allenamenti e gare con risultati così onorevoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here