Il ritorno del vinile: nostalgia e curiosità

0
251

LECCE – (di Giorgia Giustizieri) – Adulti nostalgici e giovani curiosi: il ritorno del vinile riguarda ogni fascia d’età. Il fascino del profumo della carta stampata delle copertine e del rumore della puntina che si adagia sul solco dei dischi coinvolge tutte le generazioni. Si tratta del ritorno quasi inaspettato di un sistema in voga per decenni tanto da sconvolgere il mondo discografico con il definitivo crollo del mercato del 2003.

Secondo le statistiche, infatti, dal 1997 al 2003 le vendite dell’industria del vinile hanno subito un declino pari al 300%. Oggi, lo stesso destino sembra esser riservato ai CD, come sembra confermare la chiusura dello stabilimento della Sony a Terra Haute, in Indiana, uno dei primi produttori dal 1984.

Le piattaforme streaming online sembrano svolgere lo stesso ruolo che hanno svolto i Compact Disk nei confronti dei dischi in vinile del 2003. La vendita dei CD sta scemando del 5% anno per anno, mentre gli abbonati alla piattaforma Spotify sono aumentati del 60% solo nel 2017.

A questo punto, il ritorno del vinile appare quasi come una controtendenza, o destinato ad essere anch’esso eclissato dal digitale. Eppure, secondo le previsioni, il fenomeno del vinile affiancherà le vendite di musica online, presentandosi come una piacevole alternativa per chi considera “sterili” i metodi moderni di ascoltare la musica.

Il valore dei dischi in vinile è continuamente in crescita: il mercato dei “vecchi” 33 e 45 giri in America ha il valore di 218 milioni di dollari. Le versioni originali degli album in vinile costituiscono una chicca per i collezionisti, come dimostrano le vendite mai interrotte di The dark side of the moon dei Pink Floyd, capolavoro a livello internazionale.

Nonostante gli anni che passano, la magia dei dischi in vinile resta insomma innegabile: rappresentano una bellissima fuga dalla frenetica realtà del XXI secolo, che spesso ci fa credere di non avere il tempo da dedicare a noi stessi ed alle nostre attività preferite come può essere l’ascoltare della buona musica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here