Il coronavirus è una punizione divina?

0
102

LECCE (di Valentina Anglani) Dall’inizio di questa epidemia che ha stravolto il mondo, ognuno si pone delle domande e la maggior parte di noi cerca le risposte nelle parole di virologi e scienziati.

Un numeroso gruppo di cattolici invece trova risposte nelle previsioni scritte sulla Bibbia e interpreta il Covid-19 come una punizione di Dio per i peccati umani. Come avvenuto in passato, infatti, le catastrofi erano considerate ammonimenti o castighi da parte di un’entità superiore.

Molto sacerdoti incolpano addirittura Papa Francesco, colpevole di aver aperto la chiesa a omosessuali e divorziati, secondo questi infatti questa enorme eresia e bestemmia ha indotto il nostro Dio a punire l’intera collettività.

Ci sono però anche molti altri cattolici che non condividono questi pensieri e non possono concepire un Dio che castiga con morte e malattie. Persone che credono ancora nel Dio che ama e perdona tutti e non potrebbe mai essere la causa di tali catastrofi. In certi casi è quindi meglio affidarsi alla scienza e pensare alla religione solo come ad un supporto psicologico che aiuta a superare le difficoltà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here