Il conforto della lettura

0
76

LECCE (di Valentina Anglani) In un periodo tanto difficile, si può trovare conforto in un mondo lontano con nuove persone dalle caratteristiche più svariate. È questo il senso dell’intervista a Daniela Palmieri, proprietaria della storica “libreria Palmieri” di Lecce e scrittrice.

Perché consiglierebbe alle persone di leggere?

La lettura è un mezzo per distrarsi, imparare tanto e conoscere nuovi mondi

Qual è il libro di cui si è innamorata?

Sono davvero tanti, al momento però ti direi «Ombra del vento», un romanzo dello spagnolo Carlos Ruiz Zafon”

Cosa l’ha fatta avvicinare alla lettura?

Grazie alla mia famiglia sono da sempre stata vicina alla lettura, fin da bambina ho amato leggere invogliata da mia mamma e mia sorella maggiore

-Come si è verificato il passaggio da lettrice a scrittrice?

Il passaggio è stato graduale, scrivo da sempre piccole cose e con il passare del tempo mi sono appassionata sempre di più nel creare storie e personaggi

Nel suo libro “Con tutto il cielo in gola” in quale dei personaggi si rispecchia maggiormente?

“Probabilmente in Matilda, una delle protagoniste, perché di lei rivedo molto me stessa quando avevo la sua età ”

 

Ritiene che in una città diversa da Lecce la sua attività avrebbe avuto un risultato differente?

Certamente in un’altra città i risultati sarebbero stati differenti, non so dire se migliori o peggiori, ma l’ambiente circostante è molto influente

La libreria come ha vissuto il 2020?

Tutte le restrizioni a cui siamo stati costretti hanno messo in difficoltà anche la libreria, fortunatamente le persone a noi care ci sono state vicine e ci hanno aiutato, la nostra parola chiave è resistenza

Il finale di quale storia si augura di ritrovare in questo 2021?

Mi auguro davvero che questo 2021 possa essere una storia a lieto fine, una di quelle Disney nel cui finale si ricompongono tutti i pezzi.

Ce lo auguriamo tutti.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here