I Giganti di Fallistro

0
48

Lecce (di Valentina Anglani) Nel Parco Nazionale della Sila, sull’ Appennino calabrese, è presente la riserva biogenetica dei “Giganti di Fallistro” sopravvissuta intatta dal Seicento. Affidato in concessione al FAI nel 2016, contiene oltre 60 alberi di 350 anni che raggiungono i 45 metri e hanno il tronco largo 2.

La selva fu strutturata dai pastori per estrarre la pece, resina infiammabile, fino a quando il governo di Napoli non impose vari provvedimenti per evitare numerosi abbattimenti. Con la Seconda Guerra Mondiale i terreni furono integrati nel patrimonio dell’ex Azienda di Stato allo scopo di studiare e tutelare questo patrimonio.Ancora oggi, grazie anche all’intervento della famiglia Mollo, che promosse l’istituzione della Riserva Naturale Guidata Biogenetica, l’intervento dell’uomo in questa area ha il solo scopo di poter osservare la natura, che offre luoghi spontanei anche a molte specie animali.

Questo parco è quindi aperto ai visitatori nei mesi da aprile ad ottobre, per chi ha voglia di interrompere la monotonia dell’urbanistica, circondato da rumori e artificialità ed immergersi nella tranquillità della natura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here