Al via il nuovo anno scolastico. Il benvenuto ai nuovi “Palmierini”

0
197

LECCE (di Victoria Taurino) – Al centro dell’apertura del nuovo anno scolastico, svoltasi lunedì pomeriggio nell’atrio del Liceo “Palmieri, la celebrazione dell’istruzione e della cultura, da sempre fondamentali cardini per costruire il futuro dei più giovani. Lo dimostrano gli interventi di personaggi illustri del panorama territoriale, prima di tutti il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, preceduto da un’esecuzione degli inni italiano ed europeo a cura dell’orchestra di fiati dell’indirizzo Musicale.

È stata ribadita l’importanza degli anni di formazione nelle scuole superiori, della collaborazione scuola-famiglia, della valorizzazione delle eccellenze; nell’intervento del capo di gabinetto Andrea Romano una citazione di Nelson Mandela: “L’istruzione e la formazione sono l’unica leva che può cambiare il mondo“. Si è evidenziato poi un particolare impegno quest’anno da parte della scuola nel formare una rete con il territorio, una cosiddetta “filiera formativa“, di collaborazione tra scuole di ogni ordine, dalla primaria all’alta formazione universitaria.

Particolare attenzione è stata prestata al corso del Musicale, ormai al completo, e ai legami con il Conservatorio di Lecce. “C’è un legame tra noi e questa scuola da 30 anni addietro, quando noi studenti fraternizzavamo con gli alunni del Palmieri, anche se eravamo sempre divisi da una rete“, ha affermato il prof. Spedicati, direttore del Conservatorio; ma adesso la rete è stata abbattuta. È stato confermato dalla preside Loredana Di Cuonzo il futuro utilizzo della ristrutturata sede adiacente sia per le ore di musica d’insieme, sia per opportunità di scambio col Conservatorio stesso che pure ne farà uso; anche il concerto di fine anno si svolgerà in collaborazione tra le due istituzioni intitolate a Tito Schipa.

L’intervento del recentemente nominato Rettore dell’Università del Salento, il prof. Pollice, elogia in primo luogo il Palmieri per “la professionalità, l’impegno, la dedizione, l’amore per gli studenti“, ciò tratto da esperienza personale; ribadisce l’importanza del percorso liceale per le competenze trasversali e della filiera formativa, una “catena del valore” per riconoscere la ricchezza e il potenziale della città. Un importante messaggio, rivolto alle famiglie, quello di avere fiducia nelle istituzioni, una cosa che manca a livello nazionale. Dunque, un incoraggiamento anche ai giovani protagonisti, che si auspica diventeranno “ambasciatori dell’eccellenza del territorio“, dotati di una nuova sensibilità culturale e politica.

A chiudere la serata, dopo la presentazione di un’offerta formativa del Liceo Palmieri sempre più ricca di indirizzi e opportunità, un’interpretazione del Passo delle Sirene tratto dall’Odissea, di alcune ragazze del gruppo di teatro guidato da Fabrizio Saccomanno; un augurio per il viaggio appena intrapreso dai “quartini“, e che la loro sete di conoscenza non finisca mai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here